Posts tagged ‘M5S’

luglio 23, 2012

Chi sta dietro tutto questo?


Credo che ormai si e’ al capolinea. Per l’Euro, l’Europa, e questa pazza idea degli Stati Uniti d’Europa. Manovre finanziarie, tagli, tasse (Italia record mondiale, 55% di pressione fiscale). Ormai il paese e’ spremuto senza pieta’ da ogni lato, arrivato al limite. Nessun investimento, economia in recessione da un biennio, e previsioni nere negli anni a venire.

Perche’? La spiegazione a mio parere e’ molto semplice. Gli Stati Uniti.

Cerchiamo capire una cosa: siamo un’economia enorme rispetto agli altri paesi d’Europa, quasi al livello della Francia. Quindi siamo anche una pedina di enorme valore nello scacchiere, che se ben controllata puo’ far cadere tutto quanto. E purtroppo abbiamo la classe politica peggiore del mondo, che si fa corrompere senza problemi e con un po’ di soldi. Le decisioni storiche che ci hanno svenduto al mondo e portato allo smantellamento dell’industria Italiana (contrattasi del 35% negli ultimi trent’anni) sono da additare a questi economisti del cavolo che vengono da questa scuola di ladri, la Bocconi: da Prodi, a Draghi, a Monti, Amato e compagnia bella. Cercare su google la parola Britannia insieme al nome di uno di questi farabutti per capire!

E gli Stati Uniti cosa c’entrano? Beh, la Clinton ha sempre detto che avrebbero potuto far cadere l’Euro in ogni momento. E chi ha per caso pensato che l’Euro potesse essere l’alternativa al dollaro, ha fatto una mala fine: Gheddafi, Saddam Hussein, presto l’Iran, gia’ il Libano. L’Iran e’ il nostro primo fornitore di GAS e siamo il primo partner commerciale in Europa. Cosi’ lo eravamo per la Libia. Siamo noi la pedina che si giocano sempre, perche’ troppo controllabili. Gli Stati Uniti fanno di noi cio’ che vogliono: costruiscono basi militari a Vicenza, e il Governo le autorizza senza nemmeno sentire le popolazioni locali. In Sicilia va anche peggio, con questo Muos, un radar gigantesco che emettera’ radiazioni impressionanti sulla gente,  e a nessuno interessano le opposizioni delle popolazioni locali. Fanno quello che vogliono. Tumori o meno, i radar staranno li’.

Non abbiamo risorse energetiche, e quando abbiamo provato a cercarle nel nostro territorio ci sono stati omicidi ancora irrisolti (G. Matteotti, E. Mattei). Siamo un popolo profondamente esterofilo, senza senso della patria. Cio’ fa molto comodo ad alcuni. Nel corso della storia recente, chiunque provi a rompere o sovvertire queste imposizioni (Aldo Moro, Bettino Craxi) muore o viene esiliato. Le agenzie di rating sono tutte americane e di fatto obbediscono alle logiche di quel governo. Ci fanno crollare quando vogliono, ci usano per ricattare l’Europa e l’Euro. Se cadiamo noi cade tutto.

Basta farsi quattro conti e si capisce che siamo noi la chiave del dominio americano in questo ultimo decennio. Quando gli interessava controllarci, allora la nostra industria andava, era ben protetta. La classe operaia Italiana era agiata e stava bene, quindi SORDA alle folate di vento comunista  proveniente dalla Russia. Dalla caduta del muro, e’ iniziato non a caso lo smantellamento della nostra industria, e i salari sono GUARDACASO fermi da allora.

O qui si cambia classe politica, o si soccombe. E la risposta non sono Bersani & C. Siamo TUTTI NOI, perche’ SOLO UNO di noi sarebbe ucciso come altri in passato. Ma tutti non ci possono ammazzare. Ecco perche’ il Movimento 5 stelle fa mooooolta paura. Perche’ non si puo’ controllare. E’ un’entita non definita e deforme che non ha punti di presa. Giornalmente escono notizie assurde sul corriere della sera o su repubblica su minacce da parte di Grillo a chi lascia il partito, o sui falsi account twitter. E’ una guerra mediatica. Ed ha ragione quando dice che se il M5S dovesse entrare in Parlamento, sara’ meglio per lui SCOMPARIRE.

Io sono ottimista a riguardo, e andra’ a finire come diceva Gandhi:

Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.

Noi siamo alla terza fase, la quarta sta per arrivare. E sara’ un piacere ritrovarsi in Parlamento con quei pezzi di merda!

luglio 12, 2012

Continua l’assalto alla diligenza…


Il sindaco di Messina, tale Sig. Ricevuto, ha la giunta comunale piu’ numerosa in Italia. Nomine su nomine PRETESE dai partiti! E ovviamente il bilancio del Comune fa piangere.

Leggevo oggi che la Sicilia conta 28000 forestali, di cui 26000 precari ad onor del vero…Che sopravvivono in una sorta di ricatto reciproco con la Regione: se i contratti non vengono rinnovati, danno fuoco a tutte le aree che possono, dimostrando a modo loro la necessita’ di personale per quest’isola che brucia con un po’ di caldo. D’altro canto, i politici esercitano su queste migliaia di persone una pressione notevole, in quanto da decenni ormai ne pretendono il voto in cambio ovviamente di questi contrattini…

Tutto per la modica cifra di 693 Milioni di Euro…

Insomma, inutile ricordare che le elezioni si avvicinano, e la corsa alla compravendita di voti con soldi pubblici e’ appena iniziata. Chissa’ se il popolo Siciliano si e’ desto, o continuera’ a votare questi farabutti schifosi! Oggi c’e’ un’alternativa, si chiama Movimento 5 Stelle. Che piaccia o meno, questa e’ un’alternativa al clientelismo e alla falsificazione dei bilanci, che oggi sono piu’ in rosso che mai. Bisogna staccare la spina gente. Mettiamo da parte tutte le nostre simpatie ed ideologie. E’ finita: la politica e’ solo clientelismo e corruzione.