Posts tagged ‘GESIP’

marzo 28, 2012

Maledetta GESIP


E’ di poche ore fa la notizia che la Regione potrebbe mettere altri 70 milioni di Euro per garantire il posto a 1800 dipendenti GESIP. Questa somma si aggiunge ai 45 milioni di Euro gia’ erogati dal precedente governo Berlusconi per salvaguardare i posti fino ad Aprile. Totale 115 milioni.

Non entro nel merito della protesta di queste persone, del modo in cui si realizza (lanci di mattonelle dal tetto del palazzo del comune, cassonetti divelti, picchetti nelle arterie cittadine, scontri con la polizia, …), ma mi soffermo volentieri su quello che ha dichiarato il Presidente Lombardo: “Noi non siamo per liquidare i lavoratori o i precari del Comune. Anzi a loro dico ci faremo carico della sorte delle vostre famiglie”.

In Sicilia non esiste una politica di sviluppo, non si investe denaro per migliorare le condizioni di vita delle persone, ormai prossime a quelle dei paesi sottosviluppati: i Palermitani vivono al pari di Napoli sommersi dai rifiuti, con falde acquifere inquinate, affrontano giornalmente un traffico infernale dovuto a manifestazioni di ogni tipo (che guardacaso confluiscono sempre presso comune o regione, chissa’ perche’…), e non hanno mezzi pubblici con cui spostarsi.

115 milioni sono una cifra pazzesca, da leggere anche in funzione di cio’ che questi servizi erogati dalla GESIP portano alla citta’. Parliamo di una cifra che avrebbe permesso la costruzione di parcheggi sotterranei in zone strategiche della citta’ (Politeama/Croci/Notarbartolo/Strasburgo/Stazione/Poste/Pzza Marina/ etc…), con conseguente allegerimento del traffico e creazione di isole pedonali. Potevano essere costruiti percorsi ciclabili in tutta la citta’ e poteva avviarsi un servizio di pulizia e raccolta differenziata degno di questo nome. Tantissime cosine, piccole ma dal valore enorme, che potrebbero cambiare in un sol colpo la qualita’ della vita in citta’: invece di migliaia di auto a scorribandare follemente tra doppie file e parcheggi selvaggi, spazio a bici, caffe’ all’aria aperta, negozi, verde urbano, con tanto di pulizia e gestione ordinata del territorio. E invece, nulla di tutto cio’.

Solo 115 milioni per 1800 voti. Se in Sicilia dovessero vincere ancora questi politici, mi iscrivero’ alla Lega Nord. Lo giuro.

marzo 6, 2012

Io ho le soluzioni per Palermo


1) Da anni a Palermo si cerca una soluzione al problema della spazzatura.

2) Da anni a Palermo si cerca una soluzione al problema dell’abusivismo: parcheggiatori, gazebi, ambulanti, parcheggi, edilizia, …

3) Da anni a Palermo si cerca una soluzione al problema della mobilita’, del verde urbano, della pedonalizzazione delle piazze.

4) Da anni a Palermo si cerca una soluzione per sistemare il fronte mare, o waterfront.

Io ho la soluzione a ciascuno di questi problemi:

1) dotare la citta’ di un’azienda di raccolta dei rifiuti. Raccogliere giornalmente l’immondizia dai cassonetti, incentivare la differenziata, abilitare la dismissione dei rifiuti nelle ore serali, multare chi non rispetta le regole minime del vivere civile, ossia buttare per strada l’immondizia.

2) multare chi non rispetta la legge. Come ha fatto Monti, che per cercare di risolvere il problema dell’evasione manda la Finanza. Io propongo che siano multati i trasgressori della legge, che siano abbattute le case abusive, che siano sequestrati i mezzi usati dai venditori ambulanti.

3) Io propongo di piantare alberi, costruire aiuole, creare parcheggi sotterranei, costruire piste ciclabili, chiudere al traffico il centro storico e pedonalizzare le piazze storiche.

4) Io propongo di bonificare la costa: pulire, costruire accessi al mare, sistemare le fogne, eliminare gazebi e ristoranti abusivi, eliminare palazzoni abusivi, eliminare chioschetti abusivi di frutta, ampliare i marciapiedi, limitare il flusso veicolare.

Spesa prevista: meno dei 45 milioni di Euro regalati da Berlusconi a Cammarata per pagare i dipendenti GESIP fino a Marzo…Badate bene, fino a Marzo…

Spero che abbiate colto l’ironia. Sapete, credo che la politica sia una cosa semplice, utile e molto efficace per la risoluzione dei problemi. Ma voglio farci credere che sia una cosa difficile, che la gestione del bene pubblico sia una materia complicata e complessa. E grazie alla permanenza eterna di questi problemi loro vengono eletti, mantengono le poltrone, e lasciano che le cose stiano cosi’ vita natural durante…

Io credo che per vivere in una citta’ vivibile basti veramente poco, anzi, praticamente nulla. E credo pure che viviamo (anzi, vivete) in una citta’ Infernale non a causa della Mafia, che si occupa dei suoi affari, dei suoi appalti, dei suoi giri al di fuori di Palermo, ma a causa della Politica Siciliana, a causa di questi quattro pezzi di merda che parlano un linguaggio incomprensibile e propongono soluzioni astruse e assurde a problemi che anche 2000 anni addietro non esistevano.

A me non interessa chi voterete, ma vorrei soltanto che vi ricordiate che, chiunque salira’ al potere, non cambiera’ nulla. Bisogna staccargli la spina ragazzi. Fatelo per i vostri figli. Il presente e’ perduto, il passato e’ passato, ma il futuro e’ ancora tutto da decidere.

E’ il momento di mostrare la nostra voglia di cambiamento, e’ il momento di usare la politica per vivere meglio. E’ il momento di riprenderci la nostra terra, di mangiare i nostri frutti, di bere la nostra acqua e bagnarci nel nostro mare. E’ il momento di sbarazzarsi dei politici, e’ il momento di votare qualcuno che non vuole avere nulla a che fare con la politica…